Forum ItaliaRomania.com
Stampa Pagina | Chiudi Finestra

Probleme la munca?

Stampato da: Forum ItaliaRomania.com
URL Discussione: http://www.italiaromania.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=3600
Stampato il: Azi

Discussione:


Autore Discussione: crystal
Oggetto: Probleme la munca?
Inserito il: 18/03/2012 11:59:47
Messaggio:

Sper ca am ales sectiunea corecta
Daca aveti dubii/neclaritati asupra contractului de munca, asupra fluturasului de plata sau orice alta chestiune legata de domeniul muncii ma puteti intreba...voi incerca, pe cat posibil, sa va dau o mana de ajutor...totul cu titlu gratuit, eh, nu sunt "consulente del lavoro" (cum ii zice in romana?)...
Bineinteles, pentru fluturasul de plata (cedolino paga sau, cum inca ii mai zice in mod eronat, busta paga) am nevoie de o scanare...scanare de unde vor trebui sa lipseasca datele personale (numele firmei, numele vostru, codul fiscal, data de nastere, adresa si, in general, orice ar putea sa va dezvaluie identitatea!).
Astea fiind spuse, in cazul in care nu voi fi sigura de un lucru, va voi spune sa apelati in alta parte...pentru ca nu-mi place sa dau informatii gresite sau de care nu sunt sigura
...si inca ceva: tienti cont ca domeniul muncii este unul atat de incurcat din puct de vedere legislativ incat nu exista "adevaruri absolute"

Risposte:


Autore Risposta: dana
Inserita il: 18/03/2012 12:09:03
Messaggio:

Mesajul lui crystal
(cedolino paga sau, cum inca ii mai zice in mod eronat, busta paga)


de ce in mod eronat?


Autore Risposta: dana
Inserita il: 18/03/2012 12:10:10
Messaggio:

Felicitari pentru initiativa si disponibilitate! Cu siguranta vei avea cereri.


Autore Risposta: dana
Inserita il: 18/03/2012 12:16:11
Messaggio:

Mesajul lui crystal
"consulente del lavoro" (cum ii zice in romana?)...


in Romania exista avocatul in dreptul muncii sau consilierul juridic. (reprezentanta si consiliere in domeniului dreptului muncii, consultanta raporturi de munca).

de statele de plata/fluturasii de salarii de ocupa contabilii.


Autore Risposta: crystal
Inserita il: 18/03/2012 12:26:49
Messaggio:

dana a scris:

Mesajul lui crystal
(cedolino paga sau, cum inca ii mai zice in mod eronat, busta paga)


de ce in mod eronat?


Este un termen arhaic, de pe vremea cand muncitorii isi primeau banii in plic...astazi, cu dematerializarea sistemului de plata, termenul nu mai este actual, este preferabil "cedolino paga" sau "prospetto paga"...bineninteles termenul "busta paga" este si va ramane pe intelesul tuturor...sa zicem ca este decat o "finete" (finezza) verbala Si ca sa fiu mai completa, pentru cine are un contract "a progetto", termenii de mai sus pot fi inlocuiti cu "libro unico del lavoro", doar in anumite contexte....de exemplu atunci cand un patron isi detaseaza un muncitor la o alta societate, acea societatea vrea proba ca muncitorul este angajat si atunci va cere un exstras din "libro unico del lavoro"...dar, dat fiind ca un muncitor "a progetto" nu are inregistrate la Inail orele/zilele de munca (ci doar plata complexiva pe o anumita perioada), "libro unico del lavoro", pentru el, nu va fi altceva decat un cedolino paga...


Autore Risposta: crystal
Inserita il: 18/03/2012 12:27:55
Messaggio:

dana a scris:

Mesajul lui crystal
"consulente del lavoro" (cum ii zice in romana?)...


in Romania exista avocatul in dreptul muncii sau consilierul juridic. (reprezentanta si consiliere in domeniului dreptului muncii, consultanta raporturi de munca).

de statele de plata/fluturasii de salarii de ocupa contabilii.

Multumesc!


Autore Risposta: Geronimo
Inserita il: 24/05/2012 17:37:09
Messaggio:

Nu mai deschid o discutie separata, merge si aici. Pe scurt, e vorba de un coleg de-al meu de munca. A decis sa aibe un al doilea "lavoro". Comerciant de ierburi. Ma intelegeti. Dupa ceva timp l-au prins. Am ramas si noi tablou. Mai ales ca are nevasta si doi copii. Nevasta casnica. Si mutuo la casa.
Intrebarea mea e : ce apare pe busta paga la el? Arest? Daca, sa zicem, ii dau un an de arest cum evolueaza contractul lui de munca? E platit in perioada asta? Firma il poate licenzia?


Autore Risposta: dana
Inserita il: 24/05/2012 18:51:07
Messaggio:

Geronimo a scris:

Nu mai deschid o discutie separata, merge si aici. Pe scurt, e vorba de un coleg de-al meu de munca. A decis sa aibe un al doilea "lavoro". Comerciant de ierburi. Ma intelegeti. Dupa ceva timp l-au prins. Am ramas si noi tablou. Mai ales ca are nevasta si doi copii. Nevasta casnica. Si mutuo la casa.
Intrebarea mea e : ce apare pe busta paga la el? Arest? Daca, sa zicem, ii dau un an de arest cum evolueaza contractul lui de munca? E platit in perioada asta? Firma il poate licenzia?



Interruzione del rapporto di lavoro per motivi giudiziari


Per i lavoratori che sono sottoposti ad una misura cautelare a seguito di un'indagine giudiziaria, bisogna distinguere due casi: rapporto di pubblico impiego; rapporto lavorativo privato


Rapporto di pubblico impiego

Il D.P.R. n 3 del 1957 detta una disciplina generale sui rapporti fra procedimento penale e attività lavorativa. L'art. 91 prevede l'obbligo di sospensione dell'impiegato colpito da provvedimento restrittivo della libertà personale. Mentre all'art. 97 è sancito che, qualora intervenga una sentenza di proscioglimento o di assoluzione, la sospensione cautelare dello stesso debba essere revocata e recuperati tutti gli assegni non percepiti durante il periodo di assenza dal lavoro.
Non esiste una successiva normativa generale che preveda quali siano gli effetti sul rapporto di lavoro del dipendente pubblico sottoposto ad una misura restrittiva. Pertanto, la disciplina applicabile dovrà essere ricercata all'interno del contratto collettivo di categoria che regola il
caso specifico.
Da un esame comparato dei nuovi contratti collettivi nazionali delle principali categorie di pubblici impiegati (art. 27/1 C.C.N.L. comparto ministeri; art. 27/1 C.C.N.L. comparto sanità pubblica) si riscontra una disciplina abbastanza uniforme. In particolare prevale la tendenza,
una volta cessato lo stato di restrizione della libertà personale del dipendente, di prolungare il periodo di sospensione dal lavoro fino al momento dell#8217;emissione della sentenza definitiva.
Comunque è consigliabile far sempre riferimento al caso specifico ed al relativo contratto collettivo.


Rapporto lavorativo privato

Non esistendo una norma di legge che preveda sanzioni specifiche, il problema deve essere risolto ricorrendo alla normativa generale e ai contratti collettivi di lavoro nel rispetto della categoria di appartenenza. La legge n 604 del 1966 prevede che nel rapporto di lavoro (ove la
stabilità di esso non sia assicurata da norme di legge, regolamenti, contratti collettivi o individuali) il licenziamento del dipendente non può avvenire che per "giusta causa" o per "giustificato motivo".
Secondo la giurisprudenza, il provvedimento di cattura, o comunque di restrizione della libertà personale del lavoratore dipendente, non rappresenta un inadempimento agli obblighi contrattuali tali da giustificare il licenziamento.
Può però costituire un fatto oggettivo se sopravviene l'impossibilità temporanea e parziale della prestazione lavorativa. La possibilità del datore di lavoro di ricevere le ulteriori prestazioni richieste al dipendente ristretto, deve essere valutata in conformità a quanto contenuto nell'art. 3 della n 604 del 1966.
Ovvero sarà legittimo il licenziamento del lavoratore quando risponda a ragioni inerenti all'attività produttiva, tenuto conto della durata dell'assenza del lavoratore (Cass. civ. 4.05.90 n 3690; Cass. 9.06.93 n 6403; Cass. 30.03.94 n 311; Cass. 28.07.94 n 7048).
I suddetti principi generali, che assicurano una tutela minima del lavoratore, saranno applicabili solo quando il caso specifico non sia regolato espressamente da un contratto collettivo. In tale senso è da segnalare l'art. 24 della legge n 332 del 1995 che (integrando
con un comma aggiuntivo l'art. 102 delle norme di attuazione del c.p.p.: "Reintegrazione nel posto di lavoro perduto per ingiusta detenzione") dispone: "Chiunque sia stato sottoposto alla
misura della custodia cautelare in carcere ai sensi dell'art. 285 del Codice ovvero a quella degli arresti domiciliari ai sensi dell'art. 284 del Codice e sia stato per ciò stesso licenziato dal posto di lavoro che occupava prima dell'applicazione della misura, ha diritto di essere reintregrato nel posto di lavoro medesimo qualora venga pronunciata in suo favore sentenza di assoluzione, di proscioglimento o di non luogo a procedere, ovvero venga disposto provvedimento di archiviazione".
Nel rispetto di questa norma, quindi, dovrebbe essere immediatamente rimosso il licenziamento del lavoratore e reintegrato nel posto precedentemente occupato. Per concludere è sempre ai singoli contratti nazionali di Categoria che bisogna far riferimento, anche per altri
motivi di assenza, come di persone in terapia presso le strutture per le tossicodipendenze.
L'aspettativa non retribuita per gravi motivi personali (non vanno specificati) può essere sempre richiesta (da 1 a 6 mesi), anche se non fa obbligo al datore di lavoro di concederla.


http://www.ristretti.it/areestudio/...ziamento.htm


Autore Risposta: dana
Inserita il: 24/05/2012 18:56:18
Messaggio:

pe aceeasi tema

Se il finisce in carcere per motivi non legati al lavoro non va licenziato
Pubblicato il: 29/06/2009



Se il finisce in carcere per motivi non legati al lavoro non va licenziato, in quanto occorre infatti valutare le "esigenze oggettive dell'impresa, tenendo conto delle dimensioni della stessa, del tipo di organizzazione tecnico-produttiva, della natura e importanza delle mansioni del lavoratore detenuto, nonche' del maturato periodo di assenza, della prevedibile durata della carcerazione, della possibilità di affidare temporaneamente ad altri le sue mansioni senza necessità di nuove assunzioni".
(Corte di Cassazione Sezione Lavoro Civile Sentenza del 1 giugno 2009, n. 12721)

http://www.101professionisti.it/101...enziato.aspx


Autore Risposta: Geronimo
Inserita il: 24/05/2012 23:08:50
Messaggio:

Merci, Dana


Autore Risposta: maur
Inserita il: 25/05/2012 19:44:01
Messaggio:

Geronimo a scris:


Pe scurt, e vorba de un coleg de-al meu de munca. A decis sa aibe un al doilea "lavoro". Comerciant de ierburi. Ma intelegeti. Dupa ceva timp l-au prins. Am ramas si noi tablou. Mai ales ca are nevasta si doi copii. Nevasta casnica. Si mutuo la casa.





pai, tocmai d-aia...
nu-i ajungeau banii.interzis oare al doilea post de munca???


Autore Risposta: Geronimo
Inserita il: 25/05/2012 23:18:36
Messaggio:

Al doilea lavoro nu-i interzis insa ar mai fi ceva de zis. Lucreaza intr-o fabrica care functioneaza, cu salar in jur de 2000, si isi gaseste al doilea lavoro sa vanda fum pustanilor? Ce tata e asta? Pentru 500 in plus cu toate riscurile sa-l ascunda politia pe cativa ani.
L-am vazut mai demult ca are probleme cu banii(iti dai seama imediat ca doar de bani vorbeste). Odata eram mai amici si i-am zis trimite nevasta la munca. In doi e altceva. Macar nu esti tu panicat, ca in situatii critice doar decizii proaste iei.
Mi-a raspuns ca nevasta lui vrea munca la birou


Autore Risposta: Geronimo
Inserita il: 31/05/2012 21:56:30
Messaggio:

Daca intereseaza pe cineva cum functioneaza, ca fapt divers, ...
Colegului meu i-au dat drumul. E "ai domiciliari". Are voie sa vina la munca doar 8 ore zilnic. De la 8 la 17. In rest nu poate vorbi cu nimeni din familie. Doar cu nevasta si copiii. Nu frate, mama.
Carabinierii il cauta inopinat. Si acasa la 1 noaptea si la munca. Cand vor.
Acum asteapta procesul.




Dana, parca imi amintesc ca stai cu familia in Cinisello Balsamo. In seara asta ma intalnesc cu un amic care lucreaza acolo la Geico. De fapt nu prea e acolo ca e mai mereu in delegatie. Se intoarce dupa 2 ani in Maroc si pleaca pentru 3 in China. Se opreste la Torino sa bem o bere..


Autore Risposta: dana
Inserita il: 31/05/2012 23:24:47
Messaggio:

Geronimo a scris:
Dana, parca imi amintesc ca stai cu familia in Cinisello Balsamo. In seara asta ma intalnesc cu un amic care lucreaza acolo la Geico. De fapt nu prea e acolo ca e mai mereu in delegatie. Se intoarce dupa 2 ani in Maroc si pleaca pentru 3 in China. Se opreste la Torino sa bem o bere..

gata berea? Nu cred ca-ti cunosc amicul ca eu nu locuiesc prin zona aia.


Autore Risposta: narcisae
Inserita il: 01/06/2012 19:11:18
Messaggio:





Dana, parca imi amintesc ca stai cu familia in Cinisello Balsamo. In seara asta ma intalnesc cu un amic care lucreaza acolo la Geico. De fapt nu prea e acolo ca e mai mereu in delegatie. Se intoarce dupa 2 ani in Maroc si pleaca pentru 3 in China. Se opreste la Torino sa bem o bere..

[/quote]
Dana,te-ai mutat?!?!?!


Autore Risposta: Geronimo
Inserita il: 03/06/2012 18:49:26
Messaggio:

dana a scris:

Geronimo a scris:
Dana, parca imi amintesc ca stai cu familia in Cinisello Balsamo. In seara asta ma intalnesc cu un amic care lucreaza acolo la Geico. De fapt nu prea e acolo ca e mai mereu in delegatie. Se intoarce dupa 2 ani in Maroc si pleaca pentru 3 in China. Se opreste la Torino sa bem o bere..

gata berea? Nu cred ca-ti cunosc amicul ca eu nu locuiesc prin zona aia.


Ah, ok. Gata tot. Ne-am amintit de perioada cand lucram impreuna tot pentru Geico, la Dacia.. El acum e in tara, peste 3 saptamani pleaca in China, langa Shanghai pentru o noua fabrica a lui General Motors. Viata..prin toata lumea..


Autore Risposta: AdminFlorin
Inserita il: 08/06/2012 10:07:19
Messaggio:

De munca se mai cauta si in felul urmator:

Questo video in pochi giorni ha superato le 3600 visualizzazioni: niente di eccezionale per una canzone o una ricetta, un risultato sorprendente per un curriculum. E' stato realizzato da Gheorghe Horghidan: ha 36 anni, viene dalla Romania e dal 2007 vive a Ferentino, in Provincia di Frosinone.

http://nuvola.corriere.it/2012/06/0...erco-lavoro/


Forum ItaliaRomania.com : http://www.italiaromania.com/forum/

© 2000-06 Snitz Communications

Chiudi Finestra